TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI

SportMediaset

L'Inter in Cina tra dubbi e mercato: Perisic via, offensiva per Vecino e Keita

La tournée orientale banco di prova importante per il progetto nerazzurro

L'Inter in Cina tra dubbi e mercato: Perisic via, offensiva per Vecino e Keita

L'Inter parte per la Cina, volo alle 16.30 con destinazione Nanchino, quartier generale Suning. Prima tappa della tournée orientale (toccherà anche Singapore) dell'Inter, una delicata tournée che vedrà la squadra di Spalletti impegnata nell'International Champions Cup con sfide di assoluto prestigio come quelle contro Schalke, Lione, Bayern e Chelsea.
Nell'arco di otto giorni - la prima partita si gioca venerdì 21, l'ultima prima del rientro in Italia sabato 29 - quattro impegni capaci di misurare il peso e le ambizioni di un gruppo sinora solo marginalmente rivisitato, un gruppo che la dirigenza nerazzurra e Spalletti hanno deciso di testare - parole di Sabatini - prima di compiere importanti scelte di mercato. Probabile che il dirigente Suning si riferisse ai vari Ranocchia, Medel, Kondogbia, Nagatomo, Gabigol, Jovetic, Brozovic etc. etc., tutti equivoci tecnico-tattici che prima o poi andranno dunque affrontati.

SI DECIDE: VIA PERISIC, C'E' KEITA

Altre scelte, invece, sono già delineate: Perisic al Manchester United è una di queste. Ivan è tra i più forti esterni d'Europa e Mourinho lo vuole. Desiderio ampiamente ricambiato. Per ora anche lui è dato in partenza per la Cina e la stretta finale si avvicina. Il croato andrà allo United: dall'Inghilterra filtra la notizia che i Red Devils hanno deciso di alzare l'offerta fino a 53 milioni, pareggiando o quasi la richiesta dell'Inter.
E il sostituto è già stato indivuato: Keita Balde. L'Inter ha un accordo di massima con la Lazio - 22 milioni di euro - deve però trovare quello con il giocatore. A Milano, Walter Sabatini avrebbe parlato con l'entourage del giocatore. Il passo successivo sarà un incontro coi dirigenti biancocelesti.

PER VIDAL SARA' DURA

Poi c'è la questione centrocampo: sfumato Nainggolan, il nome pesante è quello di Arturo Vidal. Lo hanno ammesso anche i dirigenti nerazzurri: dal Cile filtra allora la notizia di un'offerta per il Bayern di 60 milioni. Tentativo serio, capace di risollevare un poco l'umore nero dei tifosi interisti. Molto più di quanto non possano fare le voci riguardanti Duncan o Vecino. O la telenovela con il Nizza per Dalbert. Ma questa è cosa scontata, non certo una notizia. Dalbert sarà nerazzurro.

VECINO SORPASSA DUNCAN

Un'altra trattativa che l'Inter ha aperto, è quella col Sassuolo: è quella per il 24enne Alfred Duncan, centrocampista, che è cresciuto nelle giovanili nerazzurre, ha al suo attivo anche 3 presenze in Serie A con l'Inter 2012-2013 che poi l'ha prestato al Livorno e ceduto alla Samp a gennaio 2015. Il Sassuolo valuta Duncan poco meno di 20 milioni di euro. Ma nelle ultime ore, dopo avere incassato l'ok di Spalletti, la società sarebbe pronta a virare su Vecino. Nelle casse della Fiorentina andrebbero i 24 milioni della clausola rescissoria.

TAGS:
Inter
Vidal
Perisic
Sabatini

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X